giovedì 30 agosto 2007

SeRe


Mi sono sdraiata sul mio letto, è sempre qualcosa che mi completa, un posto dove mi posso ritorvare. Sempre. Ho ascoltato il cuore battere forte come una prova, la prova che rimango da sola a volte sono triste. Ho sorriso dentro di me, mi hai abituata troppo bene ragazzo mio. Ho rannicchiato le gambe, cosa che so di potermi permettere con te. Mi sono sentita ferma per un attimo, dentro ero come un fiume in piena. Ho chiuso gli occhi un attimo, no, non ci riesco a dormire. Soprattutto così non voglio, una volta questa tecnica aveva un senso, ora no. Basta. Continuo a sognare di viaggi ovunque...continuo a sognare. E adesso che è come se tutto fosse più vicino, adesso ho paura e adesso, sempre adesso, non è qui che vorrei essere.

Se solo soffiasse il Grecale ora...aprirei le finestre per riempirmene i polmoni, e poi darei un senso a questa sera, a questa notte...

avrei anche voluto trovare delle parole per qualcuno..ma credo che superare il muro del silenzio oramai sia quasi impossibile...peccato.

1 commento:

il kala ha detto...

ti senti sola?
ti capisco...